Nov 232018
 

Con l’assegnazione del premio Aldo Piccialli ad Adriano Castaldini per Vexations e (per la prima volta) del premio Teresa Rampazzi, assegnato a Rocío Cano Valiño per il suo Astérion, si sono conclusi i lavori del XXII CIM, organizzato dall’Università di Udine e dal Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine.

Congratulazioni a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’evento, e grazie ai numerosi partecipanti. Un riconoscimento particolare va agli organizzatori locali, in primis al Coordinatore Generale Prof. Federico Fontana, per il grande lavoro profuso nell’organizzazione di questa edizione. Lavoro premiato dall’alto livello scientifico e artistico del convegno, che potrà diventare un riferimento per il futuro.

Nell’immagine il Comitato Organizzatore locale. In primo piano, da sinistra: Yuri De Pra, Luca Cossettini, Roberto Barbieri, Federico Fontana, Nicola Buso, Alessandro Olto. Sullo sfondo un soddisfatto Stefano Bassanese, Presidente AIMI uscente.

comitato_XXIICIM

Nelle immagini seguenti: momenti delle keynote, dei lavori, e delle due installazioni residenti durante tutto il Colloquio.

session

keynote2

inst2

inst1

audience

.

.

.
keynote1

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailfacebooktwittergoogle_pluslinkedinmailby feather
 Posted by at 21:37

Sorry, the comment form is closed at this time.